martedì 28 ottobre 2014

la vetrina surrealista: Parte 1

Oltre al mio hobby creativo  spero futuro lavoro e al mio blog, sapete che lavoro nel mio negozio di famiglia, una merceria. Il paradiso, mi dicono alcune creative. Alcune volte lo è, altre volte invece non tanto come lo  può sembrare dall'esterno, perché implica anche tanti sacrifici.
Cosa si può fare quando si ha costantemente la mente in cerca di qualche idea creativa come la mia?
Il segreto sta nel prendere tutto ciò che la mia mente ha da offrire e utilizzarne tutto il suo potenziale. Io parto dalle mie conoscenze ed è dalle mie conoscenze che ho pensato di costruire una vetrina ispirata ad un movimento della storia dell'arte. Il surrealismo.

Come artista e grafica pubblicitaria il centro del mio universo è sicuramente il simbolismo delle cose. Il surrealismo e un movimento pieno del mio pane quotidiano.
In poche parole si tratta di una serie di temi come il sogno e l'inconscio. Ed su di questo che realizzato la vetrina autunnale per il mio negozio.

Ho preso queste opere e le ho utilizzate nei dettagli della vetrina.
Questo è l'uomo con la mela di Magritte.


Questo è quello che ho usato io. Si tratta di un cappello di carnevale dipinto con la bomboletta e la mela fatta con il feltro attraverso delle striscioline che sono state attaccate una all'altra. Il filo trasparente fa sembrare i due elementi come se fossero sospesi in aria.

Si parla di inconscio e quindi ho fatto uno strappo alla realtà e ho scavato fino a trovare il sogno.
In realtà si tratta di un foglio stampato al computer posto dietro al pannello che uso come sfondo per le mie vetrine e che poi ho strappato (è stato divertentissimo).
                                                 
 Riecco l'uomo con la mela che ho inserito come il cielo dietro al pannello.

Il cielo l'ho pittato tamponando le nuvole con l'acrilico bianco.












Commentate qui sotto per fare delle domande o magari dirmi la vostra sul progetto.

lunedì 20 ottobre 2014

Fotografare parte 2 :oggetti fai da te di piccole dimensioni

La maggior parte delle creative che mi seguono sono delle bijoux creatrici dipendenti, amano l'hand made e sopratutto un settore specifico, quello dei gioielli.
Per voi care lettrici vi ho riservato un post apposta in cui i protagonisti saranno le creazioni di piccola taglia.
Come fotografarle? Facile penseranno alcuni, sono piccole e quindi facili da fotografare. Non è per niente vero. Per fare belle foto ci vuole anche un bello sfondo su cui basarsi.

Iniziamo dal mio in cui ho usato i gioielli come oggetti di scena (non sono lavori miei) ma che ci faranno partire bene per il primo spunto per le vostre foto.


Riunite dei libri e inseriteci dentro un collier come nell'immagine. Coreografico?


Queste altre immagini le ho trovate curiosando su Pinterest

Semplice ed elegante per un oggetto particolare.



Appena ho visto questa foto mi sono interessata subito e ha attirato la mia intenzione.


Questa è un idea per gli orecchini che possono essere appesi in questo modo 
sui dei libri.




Incastrate in un vasetto dei rami su cui appendere i vostri gioielli per fotografarli.
Non usate fiori o rami con foglie perchè distoglierebbe troppo l'attenzione.



Appendete i vostri orecchi con delle pinzette come fossero dei panni.



Tutti noi abbiamo delle tazze vintage in casa o dell'argenteria che non usiamo e che vi permetterà di fare foto davvero eleganti.








mercoledì 15 ottobre 2014

Come allestire uno studio fotografico fai da te

A volte è davvero difficile fare delle foto decenti che mettano in luce le nostre creazioni. Come fare a dimostrare ad una persona che non vede l'oggetto direttamente, il valore di quel prodotto?
L'altro giorno ci stavo pensando, (non mi piacevano per niente le foto sul mio shop) così ho deciso di organizzarmi per fare, per quanto possano essere le mie possibilità di creare uno "studio fotgrafico".

Il segreto sta nel saper modificare delle foto con alcuni elementi di disturbo che non abbiamo potuto evitare di prendere nella nostra foto.
Io, piccola mortale non posso permettermi di comprare un limbo vero (sarebbe quella parte che possiamo trovare a unico colore o a fantasia  in uno studio fotografico; esso  prende il di dietro e il pavimento per avere uno sfondo unico e una foto da rivista di moda), ma posso crearne uno anche se in dimensioni ridotte.



  • Ho preso due cartoncini dalla cartoleria, di quelli grandi grandi.
  • Li ho uniti con del nastro adesivo di carta (così non rovina il foglio)
  • Ho creato l'ambiente su cui si dovevano basare le foto (oggetti di scena)
IL RISULTATO










Naturalmente le foto non saranno davvero così.
Successivamente si elimineranno gli elementi di disturbo.






Ecco un esempio



Vi dico già che è un lavoro impegnativo se si tratta di abbigliamento perchè devi saper prendere e abbinare i vestiti e gli accessori ma io l'ho trovato divertente.

Dopo tanto lavoro e tantissime modifiche vi presento le mie t-shirt ripresentate con uno stile davvero carino. Vi piacciono? Mi piacerebbe sapere da voi se avete mai allestito uno studio fotografico per fare delle foto.
Se avete bisogno di consigli per le modifiche su photoshop chiedete tranquillamente mandandomi un messaggio sulla mia e-mail tottobydesign4@gmail.com























lunedì 13 ottobre 2014

Iniziativa CREATIVI HAND MADE

Ho bisogno del vostro aiuto. Creativi Hand-made ha creato questo contest a cui sto partecipando con una delle mie creazioni. Se davvero vi piace ciò che faccio mi potreste aiutare a vincerlo? Io sono qui con questa foto.

------>FOTO

Voi per aiutarmi dovrete cliccare mi piace su di essa, condividerla e spargere la voce per aumentare i mi piace.
Si tratta di una maglia a maniche lunghe su cui tempo fa basai un intero servizio fotografico. Il disegno è quello di uno dei miei personaggi creati e ideati da me.



Per tutti  i creativi vorrei dire che anche se è troppo tardi per iscriversi a questa iniziativa, per avere più visibilità potete iscrivervi al sito di CREATIVI HAND MADE. Bellissimo sito per i creatori italiani.

Liebester award va a...leggete e lo scoprirete

Un grazie enormissimo va a Otto Miky che mi ha nominato per questo premio Liebester Award (il secondo che ricevo). Non c'è soddisfazione più grande di quella di essere apprezzata. Ogni giorno cerco di dare consigli e far vedere la mia passione creativa agli altri. Non voglio diventare famosa ma solo essere apprezzata per quello che amo di più. Quando mi capitano cose come queste mi sento come se facessi un passo avanti nella mia strada verso i miei sogni più grandi. GRAZIE


Ora per prima cosa bisogna rispondere alle seguenti 10 domande

1 - Perché hai aperto il blog?
All'inizio è stato solo per provare a vedere come fare a creare un sito commerciale , poi andando avanti ho conosciuto persone splendide che mi hanno incoraggiata nel corso dei miei post così ho capito che non avevo più bisogno di un sito commerciale ma di qualcuno che capisse cosa significasse essere creativa come lo sono i miei follower e per questo li ringrazio perchè ad un certo punto avevo quasi pensato di lasciare perdere tutto.

2 - Ci parli un po' delle tue passioni?
Per questo bisogna sedersi e avere pazienza perchè la lista è lunga. Per essere generale potrei dire che mi piace tutto ciò che riguarda l'immaginazione ma nello specifico adoro disegnare, pensare ad un progetto e realizzarlo dal nulla, dipingere, modificare foto, disegnare in digitale e come ho detto prima la mia passione è diventata anche quello di blogger creativa.

3 - Quanto pensi che i commenti e le interazioni siano utili per un blogger e in che modo?
Per me è stato davvero importante e utile già dalla prima volta che ho ricevuto un commento. Mi fanno crescere, mi incoraggiano ad andare avanti perchè sai che da qualche parte qualcuno ti ascolta e sono personalmente onorata di poter ascoltare anche io gli altri utenti e le loro opinioni.

4 - Di cosa parli nel blog?
Delle cose che amo di più, delle mie idee, a volte dei miei pasticci, dei miei progressi e delle mie creazioni.

5 - Hai creato un rapporto di amicizia con altre blogger? Vi siete mai conosciute personalmente?
Il web riesce ad unire tante persone di tante località diverse anche estere che anche se non potranno mai incontrarsi avranno sempre l'appoggio gli uni con gli altri. Io la trovo una cosa bellissima.

6 - Come immagini il tuo blog tra due anni? Vorresti vederlo crescere/cambiare e in che modo?
Vorrei vederlo crescere nel modo migliore, vorrei poter vedere raggiunti i miei obbiettivi più grandi ed essere sempre in buoni rapporti con i miei follower e le amicizie con gli altri creativi.

7 - La cosa che sai fare meglio?
Sembra stupido ma la cosa che mi riesce meglio è chiudere gli occhi e immaginare, senza di quello non sarei qui e non andrei avanti.

8 - Quanto tempo dedichi al tuo blog?
Quando il tempo me lo consente.

9 - Come nascono i tuoi post?
Alcuni sono studiati e altri vengono per caso quando ho voglia di condividere un progetto lo faccio subito e lo posto senza pensarci due volte. 

10 - Un saluto a chi ti legge?
Davvero grazie per essere qui ogni giorno e sopratutto grazie per aver letto tutto il post, spero non ti sia annoiata/o.


Ed ora viene la parte più difficile, ossia scegliere 10 blog a cui consegnare il premio, i quali dovranno a loro volta rispondere alle 10 domande precedenti e consegnare il premio ad altri 10 blog.


Questa è una cosa difficilissima ma devo pur scegliere, nomino:

Ora tocca a voi scegliere gli altri blog da nominare! A presto


giovedì 9 ottobre 2014

3D PAINT SU T-SHIRT


Come vedrete dalle foto, ci sono alcune parti del disegno sulla t-shirt molto rialzate. Dopo aver visto alcuni lavori di Alisa Burke alcune settimane fa non ho potuto che provare anche io i colori 3D per tessuti e altri materiali. Il disegno che vedete rialzato più degli altri non si sgonfierà con un piccolo puff ma resterà così.




All'asciugatura ho trovato un colore in alcune parti gommoso e in altre duro al tatto.
Mi dovrò esercitare prima di mettere in vendita la novità delle t-shirt in 3D ma sarà sicuramente una cosa nuova nel mondo Tottò.

Se volete fare qualche lavoretto con la pittura 3D, IL PRODOTTO CHE HO USATO SI CHIAMA Tulip paint 3D.